Per accogliere l’arrivo del nuovo anno, il 31 dicembre piazza Duomo sarà teatro del concerto-spettacolo “Milano Capodanno For Future”, il primo Capodanno d’Italia attento alla sostenibilità, tanto nei messaggi quanto nell’organizzazione. Una grande festa aperta a tutti per pensare al futuro in maniera diversa e innovativa. Un evento dedicato alla sostenibilità promosso e realizzato dal Comune di Milano, la cui organizzazione è affidata ad Artificio23 – la società spezzina fondata nel 2003 da Leonardo Pischedda e Alessandra Traini, che per il secondo anno consecutivo si è aggiudicata il bando per la produzione della festa di fine anno del capoluogo lombardo – e che vede la partecipazione di Rai Radio 2 come radio ufficiale dell’evento.

Che 2020 vogliono quelli che oggi nel mondo hanno vent’anni? Questa sarà la domanda che riecheggerà sulla piazza e nell’etere per tutta la sera. Un’importante serata di divertimento e sensibilizzazione, un concerto-spettacolo capace di portare l’attenzione in modo gioioso e coinvolgente a un messaggio di importanza globale, con particolare riguardo per le giovani generazioni che più di tutte si troveranno a fare i conti con il nostro lascito ambientale.

Attraverso i contributi video di ragazzi e ragazze che in tutte le parti del mondo sono impegnati in prima linea nelle battaglie per la salvaguardia del nostro pianeta e che scorreranno sui maxi schermi, costruiremo un grande mosaico dei desideri per l’anno che verrà. A loro testimonianza sarà presente sul grande palco di piazza Duomo l’attivista per il clima Federica Gasbarro, unica italiana scelta dalle Nazioni Unite per rappresentare la sua generazione al vertice sul clima dell’Onu e all’Assemble generale.

Gli ospiti musicali della serata saranno MYSS KETA, artista che partendo da Milano sta facendo parlare di sé in tutta Italia; COMA_COSE, formazione milanese che sta raccogliendo grandi consensi e che arriva da una serie di sold out estivi, e infine LO STATO SOCIALE!, la band bolognese che non può mancare alle feste più belle e che dopo un anno di pausa dai live torna con una performance unica creata appositamente per l’evento. Tre artisti con un grande seguito di pubblico e ambasciatori di un messaggio globale che parte da Milano con destinazione il resto del mondo.

Oltre che nei contenuti, l’attenzione all’ambiente sarà massima anche nella produzione dell’evento, che sarà realizzato osservando le linee guida dettate da Legambiente per rendere “sostenibili” i grandi concerti e i grandi eventi pubblici. La collaborazione del Comune di Milano renderà possibile anche una serie di azioni concrete che coinvolgeranno l’ambito dei trasporti, dell’energia – attraverso l’utilizzo di lampade a basso consumo e muletti elettrici per il carico e scarico nella fase di cantiere, oltre che la fornitura di energia da fonti rinnovabili certificata -, dell’acqua – mediante la distribuzione a tutto il personale che lavorerà all’evento di borracce per evitare l’utilizzo di bottiglie di plastica – e l’utilizzo di carta e plastica riciclate per tutto il periodo di realizzazione dell’evento.

Insomma, una grande produzione all’insegna dell’attenzione per l’ambiente, che per Artificio23 ha, tra gli obiettivi, quello di confermare e superare il successo dell’anno scorso, quando, in occasione del Capodanno 2019, la società spezzina aveva portato in piazza Duomo un progetto di grande impatto coinvolgendo un pubblico di oltre 20mila persone e mettendo in piedi a una squadra che – solo la notte del 31 dicembre – ha visto al lavoro circa 300 persone nell’organizzazione.

Radio ufficiale dell’evento sarà Rai Radio2, che fa di questo Capodanno anche il suo Capodanno e grazie a cui sarà possibile seguire l’evento anche per chi non sarà presente fisicamente in piazza Duomo il 31 dicembre. Tanti i contenuti e gli speciali studiati appositamente per tenere viva l’attenzione sul tema di questo importante appuntamento di fine anno: il futuro che vorrei.  Dal 9 dicembre, infatti, è stata avviata una campagna di sensibilizzazione all’eco-sostenibilità, per incentivare azioni quotidiane affinché l’ambiente possa beneficiarne. “E tu cosa farai per un anno migliore?” sarà il tema che il popolo della rete potrà sviluppare e postare su Instagram con l’hashtag #capodannoforfuture: i video più originali saranno proiettati durante la serata del 31 dicembre in Piazza Duomo e saranno visibili anche sui canali social di Radio2. Capodanno For Future sarà tema ricorrente anche all’interno di CATERPILLAR AM, de I LUNATICI e de LO STATO SOCIALE SHOW, fino ad arrivare al 31 dicembre, giorno della grande diretta radiofonica della serata, che a partire dalle ore 21 scandirà il Capodanno con la doppia conduzione di Filippo Solibello dal palco e Marco Ardemagni dal backstage.

Inoltre, coloro che parteciperanno alla call to action postando su Instagram il proprio video-messaggio con gli hashtag #CapodannoForFuture #MilanoForFuture, per raccontare il loro buon proposito per un futuro migliore e rispondere alla domanda “Come immagini il 2020?”, potranno essere selezionati per vivere Milano Capodanno For Future 2020 da un’area riservata sotto il palco, e inaugurare così il nuovo anno in una delle piazze più importanti d’Italia in compagnia di tutti i guest e i partecipanti che contribuiranno a rendere unico questo nuovo grande appuntamento, proposto da Artificio23.